Dellisanti a TMW:

Dellisanti a TMW: "Il collettivo è il punto di forza della Grecia".

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Tommaso Maschio articolo letto 900 volte

Tra le rivelazioni dei Mondiali salta all'occhio la Grecia, balzata agli ottavi di finale vincendo l'ultima partita del girone contro la più quotata Costa d'Avorio. Ai microfoni di Tuttomercatoweb Lorenzo Dellisanti, agente FIFA che opera ad Atene da anni, ci spiega il segreto del successo dei ragazzi di Fernando Santos: "Ad Atene la qualificazione è stata accolta da caroselli. D'altronde è la prima volta che i ragazzi arrivano agli ottavi di finale di un Mondiale. La crescita del movimento ellenico è dovuta al fatto che sono arrivati allenatori da paesi evoluti calcisticamente come Germania, Inghilterra, Olanda, Serbia, Spagna e Portogallo. A questo aggiungiamo lo spirito dei greci, gente affamata, che ha voglia di imparare. Infine la crescita dei vivai, dove stanno lavorando benissimo".

C'è qualcuno che ti ha colpito maggiormente? "Il punto di forza della Grecia è il collettivo. Non ci sono fenomeni, ma un grande spirito di gruppo".

Cosa si aspetta dalla sfida contro la Costa Rica "C'è la consapevolezza che i centroamericani sono i favoriti. Ma al tempo stesso c'è l'entusiasmo di chi sta vivendo un sogno e di chi non ha nulla da perdere".

Samaras, decisivo contro la Costa d'Avorio, è svincolato: un paradosso "Samaras si è assunto la responsabilità di battere il rigore decisivo e per questo è considerato come un eroe. La sua volontà è quella di valutare le offerte dopo il Mondiale"