Storia e curiosità di Costa d'Avorio-Grecia

Storia e curiosità di Costa d'Avorio-Grecia

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Oreste Giannetta articolo letto 2889 volte

Grecia vicinissima all’eliminazione al primo turno per la terza volta su tre partecipazioni. Servirebbe un successo con parecchi gol, ma per una squadra che finora in otto gare di Coppa del Mondo ha segnato solo due reti, per giunta in un’unica partita, il compito sembra più che improbo.

Anche perché di fronte c’è la Costa d’Avorio che sente il profumo di un traguardo inseguito da otto anni, da quando cioè ha esordito nelle fasi finali, venendo però sempre stoppata al primo turno complici gironi improbi, nel 2006 con Argentina e Olanda e nel 2010 con Brasile e Portogallo.

Mai nessun precedente tra le due nazionali, ma attenzione, perché l’unica vittoria greca è arrivata proprio contro una squadra africana, la Nigeria, battuta per 2-1 in Sudafrica con le reti di Salpingidis e del romanista Torosidis, di fatto venendo costretta ad abbandonare il campo a favore della Corea del Sud. Stesso scenario che potrebbe accadere in caso di successo greco e contemporanea vittoria giapponese sull’ormai appagata Colombia, quindi gli Elefanti faranno bene a non abbassare la guardia.

Elefanti che finora hanno affrontato tre volte squadre europee, perdendo contro l’Olanda, battendo la Serbia & Montenegro per l’onore grazie alla doppietta di Dindane e al sigillo di Bonaventure Kalou, e pareggiando quattro anni fa col Portogallo. Uno 0-0 poi risultato fatale per colpa del pareggio all’ultimo turno tra lusitani e Brasile che eliminò gli ivoriani nonostante il 3-0 sulla Corea del Nord.