Navas decide nei 120' di gara, Krul ai calci di rigore: alla fine la spunta l'Olanda

Navas decide nei 120' di gara, Krul ai calci di rigore: alla fine la spunta l'Olanda

© foto di Daniele Buffa/Image Sport
 di Vito Aulenti Twitter:  articolo letto 1535 volte

Dopo una gara emozionante e ricca di colpi di scena fino all'ultimo secondo, sono i calci di rigore a decidere l'ultimo quarto di finale di Brasile 2014. All'Olanda bastano quattro tiri dal dischetto per spuntarla (meritatamente) sulla Costa Rica, tradita dagli errori di Ruiz e Umana, entrambi ipnotizzati da Krul, l'eroe assoluto della notte orange.

0-0 DOPO I 90' REGOLAMENTARI - Per vedere la prima occasione da rete, bisogna aspettare il 22', quando Van Persie, a tu per tu con Navas, spara addosso al portiere, che compie un intervento importante, il primo di una lunga serie. Il numero uno del Levante si ripete qualche minuto più tardi, abbassando la saracinesca sia sulla conclusione ravvicinata di Depay che sul calcio di punizione di Sneijder. La trama della ripresa ricalca quanto già visto nei primi 45': l'Olanda attacca, seppur senza troppa frenesia, e la Costa Rica bada a non prender gol. Se i Ticos riescono a portare a casa la missione al termine dei 90' regolamentari, è per merito di Navas, che continua a inanellare miracoli, ma anche della fortuna, che li assiste più volte, infrangendo i sogni di vittoria degli Orange sui montanti.

NEI 30' SUPPLEMENTARI ACCADE DI TUTTO - Le emozioni più dense del match, però, le viviamo nei tempi supplementari, quando entrambe le squadre vanno vicinissime alla rete del vantaggio. Il primo a provarci è Vlaar, che mette a dura prova i riflessi di un imbattibile Navas. Dopo 117' di inoperosità, Urena decide che è finalmente giunto il momento di scaldare i guantoni di Cillessen, il quale, al primo vero pericolo verso la sua porta, si fa trovare pronto. I 120' di gioco si chiudono con l'entrata in campo del portiere olandese di riserva Krul (che si rivelerà la vera genialata di serata di Van Gaal) e con una clamorosa palla gol capitata sui piedi di Sneijder, il quale, a Navas battuto, centra in pieno la traversa. Si va alla lotteria dei rigori, nel corso della quale Krul diventa il protagonista principale del quarto di finale orange, ribattendo con prontezza le conclusioni dagli undici metri di Ruiz e Umana. Vince per 4-3 l'Olanda, che mercoledì 9 luglio troverà di fronte a sé l'ostacolo Argentina.